MESSAGGI DAI MAESTRI DI LUCE

Il principio della manifestazione del divino è risorto e sta entrando in ciascuno di voi attraverso il quotidiano flusso di energia cosmica. Alcuni possono sentirsi schiacciati da tanto dolore, altri possono sentire il corpo pieno di sofferenza, alcuni potranno perdere la mente, altri potranno fluttuare nelle onde cosmiche
nell’agio e nella gioia. Ciò che vivi dipende unicamente da come vuoi vivere, sono le tue scelte che determinano la svolta verso il migliore futuro o verso il paradosso della sofferenza.

MESSAGGI DAI MAESTRI DI LUCE

Aprite le braccia verso quelli che hanno a cuore la vita, l’incontro tra uomini e donne che amano senza chiedere nulla in cambio, essi sono benedetti. Avviate nuove comunicazioni tra voi che siete aperti al divino senza più filtri ormai. Ciascuno ha un posto, ciascuno sta ottenendo con il suo operato un ritorno
energetico. Quello che torna se avete offeso vostro fratello è dolore, poiché siete Uno, quello che torna se avete assistito con amore una sorella è gioia, poiché siete Uno.

MESSAGGI DAI MAESTRI DI LUCE

Gocce di risa, universi paralleli che si affacciano su una realtà in divenire dove l’unica cosa che conta sono i vostri pensieri, le vostre azioni, le vostre parole che affermano la connessione con una prosperità che proviene dalla conoscenza, dalla comprensione e dal rispetto. È nelle vostre virtù umane di umiltà e
coraggio che risiede la vita eterna.

MESSAGGIO DAI MAESTRI DI LUCE

La percezione sottile diviene il mezzo per connetterti alla tua propria Luce. L’origine di ogni manifestazione terrena proviene dall’etere e tu sei nel sogno, anche quando litighi con i tuoi fratelli e sorelle, sei nel sogno.Liberarti dalla vecchia coscienza che separa è una questione di volontà e di esercizio. Il coraggio di scegliere la via della riconciliazione è per tutti.

MESSAGGI DAI MAESTRI

Ogni atteggiamento che non ti sei perdonato è rimasto come zavorra a frenare il cammino. Prenditi cura della colpa, poiché è l’unico ostacolo che è rimasto a separarti dall’amore di tutti i fratelli e le sorelle del mondo materiale e di quello spirituale. L’invisibile è già presente, la comunione del pensiero e dell’azione sono già presenti.