TITOLO I - COSTITUZIONE - SEDE - DURATA

1. COSTITUZIONE E SEDE

E’ costituita in CASALGRANDE (RE) Via M. L. KING, 18 con il presente atto da tenere e valere ad ogni effetto di legge, in base all’articolo 18 della Costituzione Italiana, e con riferimento agli art. 36 e seguenti del Codice Civile ed al D.lgs. 460/97 ed alla L. 383/2000 che disciplinano le associazioni di promozione sociale una “Associazione di promozione sociale”, denominata:

S.O.L.I.S. JOY

La sede della associazione è costituita in CASALGRANDE (RE) Via M. L. KING, n. 18. L’Associazione potrà altresì distribuirsi con sedi secondarie in Italia e all’estero. Potrà pure costituire delle sezioni in luoghi diversi dalla propria sede, qualora sia opportuno, per meglio raggiungere gli scopi sociali.

Tale Associazione ha finalità nell'ambito della ricerca etica e spirituale, con espressione di carattere sociale, civile e culturale, conseguite mediante attività di utilità sociale. Essa è retta dal presente Statuto e dalle vigenti norme di legge in materia.

 

2. CARATTERE VOLONTARIO

L'Associazione ha carattere volontario e non ha alcun scopo di lucro.

 

3. DURATA DELL'ASSOCIAZIONE

La durata dell'Associazione è illimitata. L'Associazione non potrà essere sciolta se non in base a specifica deliberazione dell'assemblea straordinaria dei soci.

 

TITOLO II - CARATTERE E SCOPI DELL'ASSOCIAZIONE

4. SCOPI DELL'ASSOCIAZIONE

L'associazione nasce come unione spontanea di persone che intendono perseguire e vivere i principi della realizzazione del sè attraverso lo sviluppo armonico di tutte le potenzialità dell'individuo condividendo fini spirituali e di ricerca, favorendo e sperimentando condizioni di vita basate sulla fratellanza, l'amicizia, il buon senso ed il parlar bene degli altri.

Il sodalizio si fonda altresì sulla libertà di pensiero e vuole creare le condizioni, attraverso la fiducia, il rispetto e la solidarietà, per la formazione di individui autonomi, i cui rapporti reciproci siano regolati dalla conoscenza e dalla coscienza in piena armonia con l'ambiente naturale.

 

5. ATTIVITA' DI RICERCA IN UNA VISIONE UNITARIA DELLA REALTA'

Nel perseguimento degli scopi di cui al precedente punto 4) l'Associazione

S.O.L.I.S. JOY:

  1. Promuove, senza alcuna finalità di lucro, iniziative, eventi, corsi e quant’altro ritenuto utile e necessario al fine di promuovere l’aggregazione delle persone e più in generale la promozione umana e sociale dell’individuo nelle sue varie forme;
  2. promuove tutte quelle ricerche multidisciplinari tese alla conoscenza, informazione e promozione di una visione unitaria della complessità psicofisica e spirituale dell'Uomo, secondo un modello olistico di comprensione della realtà;
  3. favorisce lo studio di vari aspetti della realtà, così come essa è rappresentata nelle tradizioni di ricerca filosofica e religiosa di ogni epoca ed elabora un propria visione fondata sull’universalità e unione di tutte le religioni;
  4. stimola il rapporto degli individui con i valori della bellezza e della creatività;
  5. sostiene la pratica di attività e tecniche idonee ad incentivare un armonico sviluppo fisico, psichico e spirituale dell'individuo in tutti i suoi campi di manifestazione;
  6. sviluppa la pratica e la sperimentazione del lavoro come meditazione, riconoscendo a qualsiasi attività umana di contribuire alla ricerca ed alla scoperta di parti più profonde di sé;
  7. favorisce la conoscenza di altre comunità che si fondano su principi similari stimolando lo scambio reciproco di esperienze pratiche.

I risultati ottenuti dalle attività di ricerca e di studio dell'Associazione S.O.L.I.S. JOY saranno patrimonio comune dei soci e saranno comunque impiegati per mantenerne la salute psicofisica e per seguirne l'evoluzione spirituale, saranno inoltre utilizzati per assistere, dove e quando le condizioni lo permettano, il processo di crescita personale di individui in condizioni di emarginazione.

 

6. SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE.

L'Associazione S.O.L.I.S. JOY si propone di promuovere, al solo fine strumentale e senza che questa possa mai diventare attività principale dell’Associazione stessa, la sperimentazione ecologica e forme di vita associata inserite armoniosamente nel contesto naturale e pertanto intende:

  1. divulgare la sperimentazione della coltivazione biologica della terra e dell'allevamento di animali con metodi naturali;
  2. promuovere la ricerca e la sperimentazione per la produzione di energie alternative.
  3. organizzazioni di gruppi di acquisto da terzi e di distribuzione per favorire la diffusione agli associati di cibi biologici e “non modificati geneticamente”.

 

7. ATTIVITA' RICREATIVE E DI INTEGRAZIONE SOCIALE

L'associazione S.O.L.I.S. JOY promuove inoltre manifestazioni di carattere sociale e culturale favorendo l'aggiornamento dei propri soci in tali settori nonchè nel campo del tempo di non lavoro. A tal riguardo potrà organizzare tutte le attività ricreative, i servizi sociali ed i servizi assistenziali che saranno richiesti per favorire una maggiore conoscenza ed integrazione sociale.

 

8. ALTRE ATTIVITA DELL'ASSOCIAZIONE A TITOLO ESEMPLIFICATIVO NON ESAUSTIVO

L'Associazione S.O.L.I.S. JOY intende anche operare, senza che questa possa mai rappresentare attività principale e senza alcuna finalità di lucro ma solo quale attività accessoria o strumentale al sostegno ed al conseguimento dei fini di promozione e utilità sociale, come struttura di supporto e di servizio per Associazioni e Centri che perseguono finalità identiche o analoghe agli scopi del presente Statuto.

Solo a titolo esemplificativo e non tassativo si enumerano alcune delle attività che l'Associazione S.O.L.I.S. JOY potrà porre in essere:

  • ATTIVITA' DI RICERCA FORMAZIONE E PERFEZIONAMENTO, in particolare nelle scienze psichiche e psicologiche, facoltà paranormali, medicine naturali, tecniche di rilassamento shiatzu, reiki, meditazione, yoga, kriya yoga, ecologia, coltivazione biologica, tecniche di alimentazione naturale, gruppi di studio sugli stati di coscienza, sulle capacità e potenzialità ancora inesplorate del cervello umano, applicazioni di prana, cromoterapia, radiestesia, radionica, medianità, astrologia, mantiche, fisica esoterica e spirituale ed ogni altro argomento utile per approfondire una visione olistica della vita che sia soprattutto un modo di essere e di pensare unitario.
  • ATTIVITA' CULTURALI E RICREATIVE: tavole rotonde convegni, conferenze, congressi dibattiti, mostre scientifiche, inchieste, seminari, istituzione di biblioteche, proiezioni di film e documenti culturali o comunque di interesse per i soci, animazione sociale e culturale. Teatro e intrattenimenti musicali sia da parte dei soci che di compagnie o complessi esterni, intrattenimenti per anziani e per bambini, ricreativi in genere, pranzi sociali, rassegne d'arte e spettacoli d'arte varia, feste. Organizzazione di Visite guidate sul territorio locale nell’ambito di approfondimento di temi correlati alle attività di ricerca e studio.
  • ATTIVITA' EDITORIALE, pubblicazioni di riviste e bollettini di collegamento tra soci, pubblicazioni di atti e di convegni e di seminari, stampe di dispense e libri per i corsi di formazione. Stampa dei risultati degli studi e delle ricerche promosse dall'Associazione. Il materiale pubblicato verrà divulgato tra i soci ma potrà anche essere ceduto a terzi.
  • ATTIVITA' ASSOCIATIVA: incontri, manifestazioni tra soci in occasione di festività e mostre di conoscenza e di scambi di oggettistica.
  • ATTIVITA' SPORTIVE: promozione del fatto ludico sportivo, attraverso la promozione di gruppi sportivi e centri di avviamento allo sport nei settori più congeniali all'Associazione.

L’associazione potrà svolgere alcune delle attività sopra esposte anche come attività qualificata “commerciale” ai fini fiscali, purchè questo tipo di attività sia accessoria e non prevalente rispetto al più ampio complesso delle attività istituzionali che l’associazione mette in atto.

Nella sua piena autonomia l'Associazione S.O.L.I.S. JOY potrà svolgere ogni altra attività culturale e ricreativa, purchè lecita ed aderente agli scopi del presente statuto e potrà affiliarsi o aderire ad Enti Nazionali o Internazionali aventi scopi e finalità analoghe a quelle dell'Associazione stessa.

 

TITOLO III - I SOCI

9. I SOCI

L'Associazione S.O.L.I.S. JOY riconosce la qualità di socio a tutti coloro che partecipano alla vita associativa, accettano lo statuto sociale e portano con continuità il loro contributo associativo, culturale ed economico. Tutti i soci hanno poteri e responsabilità sociali che potranno essere meglio precisati in eventuale apposito regolamento, costituiscono le assemblee ordinarie e straordinarie dell'Associazione e godono dell'elettorato attivo e passivo. Tutti i soci che abbiano raggiunto la maggiore età esercitano il diritto di voto. Ogni socio può esercitare un solo voto. I soci eleggono gli organi direttivi dell'Associazione, approvano e modificano Statuti e regolamenti, approvano il rendiconto economico e finanziario annuale con l'esclusione di ogni limitazione in funzione della temporaneità della loro partecipazione alla vita associativa del sodalizio. I soci in numero illimitato si dividono in:

- SOCI ORDINARI - sono i soci che costituiscono l'Associazione, ne condividono le finalità e sono in regola con il versamento delle quote associative annuali.

- SOCI ONORARI - Il Consiglio direttivo può conferire la qualifica di Socio Onorario a persone particolarmente benemerite nei confronti della cultura dell'arte e della scienza, nonchè ad insigni personalità che, per posizione sociale o culturale possano onorare ed elevare con la loro presenza il prestigio dell'Associazione stessa.

Tutti i soci possono rinnovare ogni anno la loro iscrizione senza alcun vincolo e, all'atto sono tenuti al pagamento della quota associativa nella misura e secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo.

La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile.

 

10. DOMANDA DI AMMISSIONE

L'appartenenza all'Associazione S.O.L.I.S. JOY ha carattere libero e volontario, ma impegna gli aderenti al rispetto delle decisioni prese dai suoi Organi Amministrativi, secondo le competenze Statutarie.

Per ottenere l'ammissione all'Associazione occorre:

  1. presentare domanda indirizzata al Presidente dell'Associazione, compilando il modulo predisposto in ogni sua parte;
  2. accettare le norme del presente Statuto;
  3. versare la quota associativa.

L'ammissione a socio è subordinata all'accoglimento della domanda da parte del Consiglio Direttivo, il cui giudizio è insindacabile.

Le domande di ammissione a socio presentate da minorenni dovranno essere controfirmate dall'esercente la potestà parentale.

 

11. DIRITTI E DOVERI DEI SOCI

La qualifica di socio dà diritto a frequentare i locali e gli impianti sociali secondo le modalità stabilite in apposito regolamento, nonchè di usufruire dei vantaggi e dei servizi che l'Associazione mette a disposizione.

I soci danno il loro contributo associativo, culturale ed economico alla vita dell'Associazione.

 

12. DECADENZA DEI SOCI

La qualifica di socio può venir meno per i seguenti motivi:

  1. per dimissioni volontarie fatte pervenire in forma scritta alla Presidenza;
  2. per morosità nel pagamento delle quote sociali, senza giustificato motivo;
  3. per delibera di esclusione da parte del Consiglio Direttivo per accertati motivi di incompatibilità con i fini dell'Associazione.

L'esclusione è di competenza del Consiglio Direttivo che decide, previa audizione dell'interessato, con il voto favorevole della maggioranza dei suoi membri.

 

TITOLO IV - ORGANI DIRETTIVI ESECUTIVI E DI CONTROLLO

13. SETTORI E SEZIONI

L'Associazione potrà strutturarsi in settori di attività sportiva, ambientale, ricreativa e culturale disciplinati da specifici regolamenti che faranno parte integrante del presente Statuto.

Potrà altresì costituire delle sezioni in luoghi diversi dalla propria sede legale, qualora sia opportuno, per meglio raggiungere gli scopi sociali.

 

14. ESERCIZIO SOCIALE

L'esercizio sociale e l'esercizio finanziario iniziano il Primo Gennaio e terminano il Trentuno Dicembre di ciascun anno.

 

15. ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

Gli organi dell'Associazione sono:

  1. l'Assemblea dei soci;
  2. il Consiglio Direttivo;
  3. il Presidente.

 

16. ASSEMBLEA DEI SOCI

L'Assemblea generale dei soci è sovrana ed è il massimo organo deliberativo dell'Associazione. Regola la vita associativa ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie.

L'Assemblea dei soci:

  1. delibera nei limiti dello Statuto sull'indirizzo generale dell'Associazione;
  2. approva entro il mese di aprile di ogni anno il rendiconto economico e finanziario dell'esercizio scaduto il 31 Dicembre precedente, secondo quanto disposto dalle leggi vigenti in materia; quando particolari esigenze nella formazione del rendiconto lo richiedono questo termine può essere posticipato di due mesi, a discrezione dell’organo direttivo;
  3. elegge il Consiglio Direttivo in ragione di un numero di Consiglieri che varia da tre a sette membri scelti fra i soci che hanno maturato almeno due anni di anzianità associativa, salvo nel momento della costituzione;
  4. delibera in sede straordinaria sulle modifiche dello Statuto;
  5. delibera in sede straordinaria sul trasferimento della sede dell'Associazione;
  6. delibera in sede straordinaria sullo scioglimento dell'Associazione.

Tanto l'Assemblea ordinaria che quella straordinaria saranno valide, in prima convocazione, con la presenza della metà più uno dei soci aventi diritto al voto. Trascorsa un'ora dalla prima convocazione l'Assemblea è regolarmente costituita in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci presenti.

Delle riunioni e deliberazioni dell'Assemblea viene redatto verbale in apposito libro.

 

17. CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI

L'Assemblea ordinaria si riunisce almeno una volta l'anno entro il mese di Aprile, o nei due mesi successivi come previsto dalla lettera b) del punto precedente.

L'assemblea straordinaria si riunisce:

  1. per decisione del Consiglio Direttivo;
  2. su richiesta indirizzata al Presidente da almeno un terzo dei soci che potranno proporre l'ordine del giorno.

Ogni deliberazione è valida se approvata dalla metà più uno dei soci presenti. Per le delibere relative ai punti d), e), e f di cui all’articolo 16 del presente statuto la maggioranza richiesta è pari ai quattro quinti degli aventi diritto al voto.

La convocazione, sia ordinaria che straordinaria, avviene mediante avviso scritto contenente l'ordine del giorno, la data, il luogo e l'ora dell'assemblea, da affiggersi almeno dieci giorni prima nella sede sociale.

L'assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo o da chi ne fa le veci. Non è ammessa delega o rappresentanza ai fini della partecipazione all'Assemblea e del voto.

La votazione avverrà a voto palese, salvo diverse decisioni dell'Assemblea.

Le deliberazioni prese in conformità al presente Statuto obbligano tutti i soci, anche se assenti, dissenzienti o astenuti dal voto.

Le delibere assembleari saranno affisse in appositi spazi presso la sede sociale.

 

18 DIRITTO DI PARTECIPAZIONE ALL'ASSEMBLEA

Possono prendere parte alle Assemblee ordinarie e straordinarie dell'Associazione i singoli soci che siano in regola con il versamento della quota associativa. Non è ammesso il voto per corrispondenza o altro mezzo equipollente.

 

19. CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo eletto dall'Assemblea dei soci è formato da un minimo di tre ed un massimo di sette Consiglieri e dura in carica per un biennio. L'incarico è rinnovabile e si considera prorogato dopo la scadenza del biennio, fino a che sia stato nominato il nuovo Consiglio Direttivo. I membri del Consiglio non riceveranno alcuna remunerazione in dipendenza della loro carica, salvo il rimborso delle spese effettivamente sostenute.

Il Consiglio Direttivo esercita le seguenti funzioni:

  1. cura il raggiungimento dei fini per cui è stata costituita l'Associazione;
  2. attua le deliberazioni dell'Assemblea;
  3. delibera sull'ammissione dei nuovi soci;
  4. predispone il rendiconto economico e finanziario da presentare all'Assemblea riferendo sull'attività svolta e sulle condizioni finanziarie della Associazione;
  5. designa i collaboratori tecnici preposti alle varie attività sociali;
  6. stabilisce e convoca l'assemblea ordinaria e le eventuali assemblee straordinarie;
  7. delibera sui provvedimenti disciplinari a carico dei soci;
  8. stabilisce le quote che i soci debbano versare annualmente;
  9. provvede agli atti amministrativi nei limiti dello Statuto ed elegge al suo interno il Presidente ed ha il potere di sostituirlo il qualunque momento.

Il Consiglio Direttivo può nominare uno o più Vice-Presidenti ai quali può essere delegato il compito di singoli atti o attività o categorie di atti ed attività.

 

20. IL PRESIDENTE

Il Presidente ha la legale rappresentanza dell'Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio e dispone della firma sociale sia per gli atti di ordinaria che di straordinaria amministrazione.

Egli convoca e presiede l'assemblea ed il Consiglio Direttivo e ne esegue le deliberazioni.

Il Presidente è responsabile del funzionamento dell'Associazione e degli atti amministrativi compiuti in nome e per conto dell'Associazione stessa.

Coordina lo svolgimento delle manifestazioni e dell'attività, firma la corrispondenza che impegna il sodalizio.

Il Presidente resta in carica fino a che non viene sostituito, ovvero fino a che cessa la sua qualifica di membro del Consiglio Direttivo.

Nel caso di assenza o impedimento, il Presidente è sostituito nelle sue funzioni dal Vice-Presidente.

 

21. CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo si riunisce periodicamente almeno una volta all'anno e straordinariamente quando lo ritiene opportuno il Presidente. Il Presidente è anche tenuto a convocarlo ove ne sia fatta richiesta dalla maggioranza dei componenti.

Esso delibera validamente con l'intervento di metà più uno dei soci componenti e con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. A parità di voti prevale il voto di chi presiede la riunione.

Il Consiglio è convocato mediante affissione di avviso presso la sede sociale almeno dieci giorni prima di quello fissato per la riunione, o mediante comunicazione personale da recapitare al domicilio di ciascun membro almeno cinque giorni prima di quello fissato per la riunione.

 

22. PATRIMONIO DELL'ASSOCIAZIONE

Il Patrimonio dell'Associazione è costituito dalle quote associative e dai contributi associativi versati dai soci, dai contributi di Enti Pubblici ed Organismi nazionali esteri e sovranazionali, di Associazioni riconosciute e non riconosciute e di privati; da lasciti, donazioni, atti di liberalità e da proventi delle varie attività culturali, didattiche e ricreative; dai beni mobili ed immobili.

L'Associazione potrà godere per l'espletamento delle proprie attività dell'utilizzo dei beni che saranno messi a disposizione dei propri soci o quant'altro.

I Soci non hanno alcun diritto sul patrimonio dell'Associazione. In caso di cessazione per qualsiasi motivo della qualità di soci, e così pure in qualsiasi caso di cessazione o scioglimento dell'Associazione, il socio non avrà diritto alcuno a restituzioni, rimborsi, ripartizioni o qualsiasi tipo di attribuzione sul patrimonio dell'Associazione. Nel caso di morte di un socio gli eredi non possono vantare alcun diritto.

 

23. DISTRIBUZIONE DI UTILI

L'Associazione ha il divieto di distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonchè fondi, riserve o capitali, salvo che la loro distribuzione o destinazione non siano imposte dalla Legge.

L'eventuale avanzo di gestione annuale dovrà essere impiegato per la realizzazione delle finalità istituzionali o di attività a queste ultime direttamente connesse.

 

24. SCIOGLIMENTO DELL'ASSOCIAZIONE

Lo scioglimento dell'Associazione è deliberato dall'Assemblea generale dei soci in seduta straordinaria, con l'approvazione di almeno quattro quinti dei soci aventi diritto al voto e , comunque, secondo le norme del Codice Civile.

In caso di scioglimento il Patrimonio sarà devoluto ad altre Associazioni od Enti con finalità analoghe a quelle dell'Associazione S.O.L.I.S. JOY o con fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art. 3 comma 190, della Legge 23/12/1996, n. 662 salvo diversa destinazione imposta dalla Legge.

 

TITOLO V - CLAUSOLA COMPROMISSORIA E FINALE

25. CONTROVERSIE

Tutte le eventuali controversie tra Soci ed ex Soci di ogni categoria e tra questi e l'Associazione ed i suoi Organi saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre arbitri. Due saranno nominati dalle parti, il terzo sarà deciso dalle due parti nominate o, in disaccordo, dal Presidente del Tribunale di REGGIO NELL’EMILIA; essi giudicheranno ex bono et aequo, senza formalità di procedure ed il loro giudizio sarà inappellabile.

 

26 CLAUSOLA FINALE

Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente statuto si applicano le norme del Codice Civile, nonchè le norme e le Leggi vigenti che regolano le organizzazioni non lucrative, l'associazionismo sociale, sportivo dilettantistico, culturale e ricreativo del tempo libero.