Stampa

OASI DI LUCE: Vergine – il ritmo della perfezione: resilienti o imbalsamati?

Evento

Titolo:
OASI DI LUCE: Vergine – il ritmo della perfezione: resilienti o imbalsamati?
Quando:
Sab, 21. Novembre 2020, 10:00 - Dom, 22. Novembre 2020, 17:00
Categoria:
OASI 3 TERZO LIVELLO

Descrizione

Per info e prenotazioni: Barbara Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., cell. 333 737 6936 – (RE)

Profondità nella ricerca e ritmo lento sono caratteristiche di questo personaggio interiore che tutti, nei modi più diversi, incontriamo dentro di noi. Ha un compito di integrazione, porta le varie parti a funzionare bene assieme. La Vergine lavora dove trova criticità fino a rendere il meccanismo perfetto.

Integrare il rapporto tra i bisogni interni e quelli esterni è un simbolo appropriato per questo seminario.

La conoscenza della resilienza e il contatto con il creare manualmente costituiscono l’esperienza che andremo a condividere. La Vergine teme la frammentazione e deve trovare il modo di mettere insieme i pezzi e tenerli assieme in un tutto funzionale.

Un altro simbolo che esploreremo è il punto in cui ci sentiamo di acquisire sicurezza diventando uguali agli altri, omologandoci. Quando non sono ancora in grado di riconoscermi da solo, allora io ho bisogno di un riconoscimento che arrivi dal mio essere uguale agli altri.

Il tema del controllo costituirà il filo conduttore del channeling. Lasceremo che le Guide ci sostengano ad utilizzare al meglio questo meccanismo presente in noi in varie forme e gradi di intensità.

L’efficienza è l’argomento che visiteremo mettendo a nudo le nostre parti ombra, i bisogni collegati ad essa e le paure che la rendono oscura anziché divina.

Troveremo il perfezionista che mette in scena i suoi rituali per conquistare la sicurezza, che chiede il massimo a sé stesso o agli altri per non ascoltare le sue piccolezze, la vulnerabile essenza.

Non daremo nulla per scontato e lavoreremo con l’attenzione per comprendere lo spazio emotivo della paura del dolore. Espanderemo il tema fino alla concentrazione yogica, Dharana, lo stato in cui la mente focalizza in un unico punto.

Ci soffermeremo sull’accuratezza con cui raccogliamo dati per poi accorgerci che il bisogno di dare disciplina e addestrarci alla norma è un universo ancora da conoscere interamente.

L’etica e l’umiltà faranno da cornice al nostro incontro attraverso le tecniche di counseling esploreremo ciò che è opportuno fare o non fare quando teniamo un incontro individuale come operatori di luce.