EmailStampaEsporta ICS

OASI DI LUCE: Acquario: amicizia nella Nuova Era

Evento

Titolo:
OASI DI LUCE: Acquario: amicizia nella Nuova Era
Quando:
Sab, 18. Aprile 2020, 10:00 - Dom, 19. Aprile 2020, 17:00
Categoria:
OASI 3 SECONDO LIVELLO

Descrizione

Per info e prenotazioni: Barbara Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., cell. 333 737 6936 – (RE)

L’Acquario è l’ultimo dei segni d’aria. Per questo rappresenta la comunicazione all’interno di un gruppo. Siamo arrivati nella realtà collettiva e pertanto la realizzazione in Acquario avviene quando si riesce a creare tra molti una solidarietà e unione tali da far diventare quel gruppo un tutto armonico che respira all’unisono. Questo non vuol dire senza conflitti né contraddizioni, vuol dire, invece, carico di tutto quello che esiste e nella più completa accettazione di tutte le parti, di tutte le diversità.

Stiamo parlando di valori quali la libertà e l’amicizia, la solidarietà e la fratellanza e sorellanza universali. Sono temi di grande spessore e di vera importanza oggi in una società che si espande come la nostra. Siamo davvero capaci di trovarci insieme e conoscerci senza offenderci o difenderci? Siamo capaci di accogliere il diverso che c’è in noi? Siamo capaci di stare nell’amicizia senza scivolare nella sessualità, nell’amalgama emotiva, nella passione?

Tutto quello che esce dalla coscienza finisce nel canale di Urano, Signore dell’Acquario. Per questo abbiamo bisogno di esplorare queste parti ignote che non riconosciamo. Traumi e chock estromettono alcune parti di noi dalla coscienza e se arrivo in Acquario senza aver fatto i conti con tutto questo avrò dei blocchi che si perpetreranno finchè non darò attenzione a quei contenuti. Se sono ancora centrato esclusivamente su me stesso, troverò la solitudine al posto della condivisione.

L’Acquario ti dice che per avere i tuoi beni bisogna che tu condivida, cioè che il bene comune è l’unica cosa che può garantire il tuo bene individuale, non esiste il contrario. Noi siamo vissuti più di duemila anni convinti che i beni personali fossero l’unica cosa, il possesso fosse la via per la felicità, in realtà oggi stiamo imparando una lezione completamente diversa, che è una lezione acquariana, non c’è sicurezza se qualcun’altro sta male, perché se tuo fratello sta male tu non riesci a gioire. Non esiste un bene che va bene solo per te, il bene deve essere condivisibile, mettere in comune è l’unica cosa vera che potrà garantire sicurezza per tutti. L’unione fa la forza.

In questo seminario metteremo alla prova la nostra capacità di cambiamento, l’adattamento alle mutevoli circostanze della vita. Vedremo quali blocchi hanno lavorato per portare fuori dalla nostra consapevolezza parti di noi inaccettabili con l’aiuto dell’amicizia, dei compagni con cui stiamo lavorando da un po’. Troveremo insieme le nostre imperfezioni e le strategie per accedere all’accettazione.

Scopriremo se abbiamo ancora dei giudizi sul diverso, se sappiamo stare con quello che c’è e incoraggiare i nostri simili, o se abbiamo bisogno di essere al centro dell’attenzione ancora una volta di più.

Vedremo come siamo capaci di progettare e come portare nella realtà quello che abbiamo inventato. Questo è il nostro prossimo passaggio: quando lavora bene l’Acquario è quello che precorre i tempi e ti conduce nel nuovo come guida, perché lo ha ricevuto direttamente dall’alto. l’Acquario dovrebbe riconoscere tutto: il buono e il cattivo, il bello e il brutto. Deve fare in modo che tutti diano il meglio.